Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | chiudi
Golf Club Lecco

Regole locali

In aggiunta alle vigenti Regole dell’R & A approvate dalla Federazione Italiana Golf, alle Condizioni di Gara e alla normativa Tecnica in vigore si applicano le seguenti:

> Scarica Regole Locali

Regole Locali

FUORI LIMITE (Reg. 27)
Al di là di ogni muro o recinzione che definisce i margini del percorso [ad esempio: la rete e/o paletti e/o linea bianca sulla buca 1 (a lato dx e oltre il green), 2, 6, oltre il green della buca 8, la rete a sx della buca 14]. Il fuori limite è delimitato da paletti bianchi e/o dalla linea bianca che li congiunge.

OSTACOLI D’ACQUA FRONTALI E LATERALI (Reg. 26)
Gli ostacoli d’acqua sono definiti da paletti gialli e/o linee gialle. Gli ostacoli d’acqua laterali sono definiti da paletti rossi e/o linee rosse. Quando si usano sia paletti che linee per definire un ostacolo d’acqua, i paletti identificano l’ostacolo e le linee delimitano il margine dell’ostacolo.

PALLA INFOSSATA (Reg. 25/2) ESTESA SU TUTTO IL PERCORSO.
“Se la palla di un giocatore è infossata in qualunque area accuratamente rasata del percorso, può essere alzata, pulita e droppata senza penalità, il più vicino possibile al punto in cui essa si trovava, ma non più vicino alla buca. La palla, quando è droppata, deve prima colpire una parte del campo sul percorso.”

CONDIZIONI ANORMALI DEL TERRENO (Reg. 25/1)
Tutte le zone delimitate da paletti blu e/o linee bianche continue o tratteggiate sul terreno sono da considerarsi “Terreno in riparazione”. Altre condizioni:

  • Le erosioni causate dall’acqua nel bunkers;
  • Le impronte profonde lasciate da macchinari in movimento;
  • I fossetti di drenaggio riempiti di ghiaia/sassi;
  • Le giunture delle zolle;

TERRENO IN RIPARAZIONE; GIOCO PROIBITO (Reg. 25/1)
Il vivaio adiacente al putting green della buca 12.

OSTRUZIONI MOVIBILI (Reg. 24/1)

  • Le pietre nei bunkers.
  • I paletti bianco-rossi indicanti i 150mt dal green.

OSTRUZIONI INAMOVIBILI (Reg. 24/2)

  • Tutte le strade asfaltate o ricoperte di ghiaia ed eventuale loro visibile estensione e tutte le strade segnatamente evidenziate.
  • Le aree delimitate da linee bianche in aggiunta ad aree definite come ostruzioni inamovibili devono essere trattate come parte dell’ostruzione e non terreno in riparazione.
  • Sulla buca 11, per interferenza alle reti, si ha la possibilità di droppare la palla in gioco presso le apposite “Dropping Zone” evidenziate da spray bianco (segue specifica):

OVVIARE ALLE RETI PROTETTIVE (BUCA 11)

Le reti protettive, definite Ostruzioni Inamovibili, consentono il droppaggio
senza penalità quando ci sia interferenza:
(1) con la posizione della pallina (dentro o sopra all’ostruzione), o
(2) con lo stance del giocatore o
(3) con l’area del movimento del bastone con cui il giocatore intende effettuare il colpo.
(Regola 24-2)

Nel determinare l’effettiva interferenza con la rete, il colpo che il giocatore intende effettuare deve essere: PLAUSIBILE (direzione di gioco) così come l’utilizzo del BASTONE CHE INTENDE UTILIZZARE deve essere ragionevole in considerazione della distanza tra la posizione della palla e l’asta della bandiera ed anche L’AREA DEL MOVIMENTO (swing) va commisurato nella sua ampiezza alla realistica distanza da colmare.

Non esiste interferenza con la rete nel caso in cui la rete sia solo un impedimento visivo o si trovi semplicemente sulla propria linea di gioco (palla al di fuori del green).

Deve sempre venire ricordato che “COMANDA LA POSIZIONE DELLA PALLA”, per cui se la palla si trova in prossimità della rete del Fuori Limite ma la rete contenitiva più internamente al campo non entra in gioco con quanto detto di cui sopra, la palla va giocata così come si trova o dichiarata ingiocabile: (in tal caso non si può droppare in “Dropping Zone”).

  • Le piastre poste a centro fairway che indicano i 200mt (blu), i 150mt (rosse) ed i 100mt (gialle).
  • Protezione delle giovani piante identificate da un tutore in legno. Se una di tali piante interferisce con lo stance di un giocatore o con l’area dello swing che intende effettuare, la palla DEVE essere alzata senza penalità e droppata in accordo con la procedura descritta nella regola 24-2b (Ostruzione inamovibile).

PARTI INTEGRANTI DEL PERCORSO
Le strade di passaggio attraverso gli ostacoli d’acqua ove evidenziati e delimitati da apposita segnaletica.

MISURATORI DI DISTANZA
E’ consentito l’utilizzo dei misuratori artificiali per la sola distanza, purchè gli stessi non rallentino lo svolgimento del gioco (vedi nota alla regola 14-3).

SOSPENSIONE DEL GIOCO (Reg. 6/8)

  • Sospensione immediata del gioco:  1 suono prolungato sirena
  • Sospensione del gioco:  3 suoni di sirena
  • Ripresa del gioco:  2 suoni di sirena

AREA DI PRATICA (Reg. 33/2)
Le 3 buche di Pitch & Putt e il putting green di pratica sono considerati “Area di pratica”.

RITARDO INGIUSTIFICATO (Reg. 6-7)

  • Prima infrazione: richiamo.
  • Seconda infrazione: 2 colpi di penalità.
  • Terza infrazione: squalifica.

ASSEGNAZIONE PREMI A GARA ANNULLATA

Il Comitato di Gara ha stabilito che, se per qualsiasi motivo il Giro Convenzionale non può essere terminato entro il giorno in cui si gioca la gara, i premi saranno distribuiti ai giocatori in base ai risultati riportati nelle buche completate da tutti i partecipanti senza alcun limite di numero minimo di buche giocate.

Consegna Scores presso la Segreteria
Lo score si intende consegnato una volta abbandonata la Segreteria e varcata la porta in uscita

Giro convenzionale: 18 buche